-A +A

Il festival dei giardini di Chaumont-sur-Loire

La natura come filo conduttore

La tenuta di Chaumont-sur-Loire è un luogo sorprendente, dove giardini, patrimonio e arte convivono in totale armonia

Il festival dei giardini di Chaumont-sur-Loire © OTBC

A Chaumont-sur-Loire, ogni stagione è fonte di meraviglia e invita i visitatori a vivere un rapporto con la natura fatto di serenità e contemplazione.

Nel 2007, la regione Centre acquisisce il castello, il quale, dopo la sua fusione con il Festival internazionale dei giardini, diventa la tenuta di Chaumont-sur-Loire - Centro d’arte e natura. L'obiettivo è quello di creare un luogo di scambi artistici, con la natura come filo conduttore. Ogni anno, una decina di artisti, scultori e fotografi provenienti da tutto il mondo investono la tenuta. I 21 ettari del parco storico diventano allora lo scrigno naturale di opere originali realizzate “in situ” e le stalle e le sale del castello altrettante sale espositive.

Dal 2008, la tenuta ha così raddoppiato il numero dei suoi visitatori. Un successo meritato per questo luogo che si reinventa continuamente. Nel 2009, all'ingresso meridionale della tenuta è stato allestito un giardino conservatorio che permette agli appassionati di giardinaggio di scoprire varietà dimenticate, come la Morelle di Balbis, un delizioso piccolo frutto rosso chiamato anche “pomodoro litchi”, o i cosiddetti “capezzoli di Venere”, degli strabilianti pomodori gialli… Non lasciare la tenuta senza aver assaggiato una delle venti creazioni golose della gelateria dell’Estaminet, come il delizioso gelato all'ibisco e alla rosa.