-A +A

Castello e giardini di Villandry

Una ricchezza insospettabile

Tra i castelli della Loira, Villandry deve senza dubbio la sua fama all'eccezionale insieme dei suoi giardini terrazzati

I suoi giardini circondano il castello di Villandry come uno scrigno… Giardini da scoprire dall'alto del belvedere e poi più da vicino per apprezzarne tutto il fascino e le sfumature.

I giardini di Villandry © Catherine Bibollet

Completato nel 1536 circa, Villandry è l'ultimo dei grandi castelli costruiti sulle rive della Loira, nel più puro stile rinascimentale. È opera di Jean Le Breton, segretario di Stato di Francesco I. Dopo essere stato ambasciatore a Roma, dove aveva studiato l'arte dei giardini, Jean Le Breton aveva già seguito e diretto per molti anni la costruzione di Chambord per conto della corona francese.

Nel XIX secolo, il giardino tradizionale è distrutto per creare un parco all'inglese intorno al castello, in uno stile che ricorda da vicino il parco Monceau di Parigi.

Nel 1906, il castello è acquistato dal Dott. Joachim Carvallo, nato in Spagna nel 1869, bisnonno degli attuali proprietari. Dopo aver salvato il castello dalla demolizione, fa creare i giardini attuali, in totale armonia con l'architettura rinascimentale del monumento. Sarà anche uno dei pionieri dell'apertura al pubblico dei monumenti.